,

For Honor: Ubisoft ha bannato più di 1500 giocatori

Ubisoft è pronta a dare battaglia agli cheater scorretti di For Honor

La compagnia Ubisoft ha affermato che negli giorni sono stati bannati più di 1500 utenti dal multiplayer di For Honor.

La guerra di Ubisoft contro i furbi cheater di For Honor

Ubsoft ha confermato la notizia in cui la vista scontrarsi pochi giorni fa contro i cheater presenti nei server di For Honor tanto da averne già bannati più di 1500. Il motivo della decisione di Ubisoft è riconducibile al fatto che molti giocatori di For Honor praticano il cosiddetto “AFK faming“. Per chi non lo sapesse, l’AFK faming è un fenomeno molto diffuso nella maggior parte dei server dei videogiochi e consiste nell’aumentare i punti esperienza di un determinato personaggio facendo credere al gioco di essere attivo quando in realtà non è così. Ma non finisce qui. Infatti, esistono anche degli metodi alternativi per far progredire il proprio personaggio senza giocare tra cui quello di bloccare gli stick analogici con degli elastici o semplicemente utilizzando delle applicazioni esterne.

In questa settimana abbiamo voluto dare un chiaro segnale della nostra politica contro i giocatori che praticano l’AFK farming in For Honor. Siccome questo tipo di comportamento influisce negativamente sull’esperienza offerta dal gioco, è nostra priorità combatterla e provvedendo a sanzionare gli utenti scorretti“.

LEGGI ANCHE: Homefront: The Revolution – arriva l’aggiornamento di primavera

Da vedere ora quale sarà la reazione degli cheater e se Ubisoft dovrà continuare a intervenire per risolvere questo tipo di  problema.

Lascia un commento

Uncharted: The Lost Legacy – svelato il nome dell’antagonista

La demo di Toukiden 2 uscirà domani su PS4 e su PSVITA